Perché la tracciabilità è così importante?

why traceability

Oggi l’industria dei pellami deve affrontare un mercato globalizzato in cui la catena di approvvigionamento può essere complessa e, a volte, ambigua.
Il commercio delle pelli fa il giro del mondo, e lungo il percorso queste possono mescolarsi con lotti e partite di origine differente. A complicare le cose arrivano i diversi processi fisici e chimici impiegati, che rendono il monitoraggio una vera sfida.

I consumatori stanno diventando sempre più interessati alle origini dei prodotti che acquistano e vogliono essere consapevoli delle condizioni in cui tali beni vengono fabbricati, per questo arrivano a spronare i venditori affinché mettano al bando i prodotti contraffatti e a chiedere con forza ai produttori di provare che i loro materiali rispettino ogni regola e legge del caso (ad esempio, la regolamentazione CITES sul pellame esotico).

In aggiunta, negli ultimi anni l’industria della pelle è stata gravemente attaccata sia dalle ONG per la tutela dei diritti umani e dell’ambiente che dai gruppi animalisti. L’intero settore è stato esaminato da più parti alla ricerca di violazioni delle condizioni di lavoro o delle leggi sulla protezione ambientale, e l’industria è stata colpita negativamente dall’associazione con prassi legate al cattivo trattamento degli animali.

Con lo scopo di confortare e rassicurare i suoi consumatori, l’industria della pelle deve raggiungere il massimo grado di trasparenza riguardo la catena di approvvigionamento. Per riuscirci è necessario che produttori di pellame, aziende connesse e venditori si affidino alla tracciabilità. La tracciabilità è la soluzione perfetta per mantenere la reputazione aziendale evitando contatti con fornitori che lavorano con scarsa (o nessuna) considerazione dei controlli per l’ambiente, o che hanno problemi legati al mancato giusto trattamento degli animali o al lavoro forzato o minorile.
In più, la tracciabilità è utile anche per fornire ai consumatori tutti i dati che possono richiamare il loro interesse, come ad esempio l’origine dei materiali o quali sostanze sono state utilizzate durante il loro trattamento.

Dimostrare di seguire prassi eticamente corrette e di contribuire ad una catena di approvvigionamento “pulita” è un’opportunità che ogni azienda dovrebbe cogliere, anche se può sembrare un processo difficile o complicato.
Anche se la tracciabilità può apparire una sfida pesante, dobbiamo riconoscere i progressi che sono stati raggiunti negli ultimi anni e usarli come forza motrice per rendere il mercato sempre più trasparente.

Se volete sapere di più sul concetto di trasparenza e tracciabilità vi consigliamo caldamente questo webinar ILM, cui abbiamo avuto il piacere di partecipare.