Kind Leather: JBS Couros lancia un nuovo pellame sostenibile

Kind Leather: JBS Couros lancia un nuovo pellame sostenibile

Durante l’ultima fiera APFL di Hong Kong, JBS Couros (la più grande azienda conciaria del mondo) ha annunciato una grande novità chiamata Kind Leather. Al termine di una ricerca durata due anni, il nuovo assortimento di pelle sostenibile è pronto a rivoluzionare l’industria e a cambiare le modalità di produzione conciaria in tutto il mondo.

Fiera APFL

L’idea dietro Kind Leather si basa sull’uso efficiente delle materie prime e delle risorse disponibili, e punta a raggiungere numerosi obiettivi a livello ambientale, sociale ed economico. Secondo quanto affermato da Roberto Motta (CEO di JBS Couros) e Fernando Bellese (responsabile di marketing e sostenibilità), l’elemento distintivo del marchio Kind Leather risiede nelle modalità di lavorazione: selezionando le parti di pellame più adatte alla concia, infatti, è possibile ottenere prodotti di alto livello riducendo gli scarti e utilizzando meno risorse. Grazie a questo approccio intelligente, Kind Leather ha raggiunto risultati eccellenti come una riduzione nell’utilizzo dell’acqua pari al 54,2% e un calo del 20% nell’impiego di energia lungo il processo conciario, ma anche una diminuzione del 28% nell’utilizzo di prodotti chimici per la rifinitura. In più, la JBS Couros è riuscita a ridurre significativamente le emissioni di CO2 legate al trasporto di pellami wet-blue (- 65%) e a diminuire gli scarti di taglio e rifilatura del 45%. Inoltre, le parti non utilizzate delle pelli trattare possono essere successivamente cedute a terze parti per lavorazioni differenti.

Kind Leather ha abbracciato l’innovazione a tutto tondo: JBS Couros, infatti, sta attualmente puntando all’obiettivo della massima sostenibilità anche grazie a un programma di tracciabilità end-to-end. Il sistema utilizzato dall’azienda raccoglie dati lungo l’intera catena produttiva, dall’allevatore al prodotto finito, mentre un sistema di monitoraggio all’avanguardia supervisiona ed esamina più di ottantamila fornitori di bestiame con l’obiettivo di assicurarsi che ognuno di loro rispetti gli standard fissati dalla policy aziendale in termini sociali e ambientali. Il programma monitora il benessere degli animali, salvaguardia le foreste naturali e contrasta l’invasione di territori indigeni o aree protette, e certifica che i fornitori non sfruttino il lavoro minorile o quello svolto in condizioni di schiavitù. Attualmente, JBS Couros è l’unica azienda dell’industria conciaria che offre una trasparenza della supply chain su così vasta scala.

Ad ogni modo, JBS Couros non si limita alla sostenibilità: le soluzioni implementate dall’azienda per raggiungere i propri obiettivi “verdi” si sono infatti insospettabilmente rivelati come veri e propri incrementatori della produttività. La decisione di massimizzare la performance dei macchinari per il taglio dei pellami e degli impianti di finitura si è tradotta in migliori condizioni di lavoro, e quelle componenti naturali delle pelli trattate che sarebbero state solitamente scartate possono finalmente essere rivendute altrove per generare un profitto extra (basti pensare al collagene bovino impiegato nei prodotti di bellezza).

Il CEO dell’azienda ha recentemente affermato che “Kind Leather rivoluzionerà l’industria cambiando il modo in cui la pelle viene prodotta a livello globale e costruendo un legame più stretto con i consumatori”, e i dati sembrano convalidare questa prospettiva.