“Punta al green o arrenditi”: i Millennials spendono di più con i brand eco-friendly

i Millennials spendono di più con i brand eco- friendly

I Millennials sono cresciuti in un’era sconcertante e in costante mutazione, caratterizzata da evoluzioni tecnologiche, enormi cambiamenti nei mezzi di comunicazione e uno scenario economico altamente incerto. Questo è ciò che li ha resi così pronti al cambiamento e capaci di abbracciare rivoluzioni significative sia a livello di lifestyle che di abitudini di consumo. Oggi i Millennials rappresentano una fetta di mercato non indifferente, e stanno puntando sul verde. In questo articolo approfondiremo la relazione tra Millennials ed ecocompatibilità, spiegando perché ogni azienda dovrebbe trovare il più velocemente possibile la propria strada per l’eco-
sostenibilità
.

In questo momento, i Millennials rappresentano il segmento demografico più ampio all’interno della forza lavoro. A mano a mano che il loro potere di spesa aumenta, i trend di comportamento dei consumatori evolveranno di pari passo. Un report a cura di Shelton Grp, Millennial Pulse, ha dimostrato che quando i Millennials ripongono la propria fiducia in un brand il 90% di loro afferma di essere disposto ad acquistare i relativi prodotti, e il 95% aggiunge che probabilmente li consiglierebbero a familiari e amici.

Segue una doverosa considerazione: i Millennials spendono circa 600 miliardi di dollari ogni anno, e gli esperti concordano nello stimare che entro il 2020 la cifra raggiungerà 1,4 trilioni di dollari, arrivando a rappresentare il 30% delle vendite complessive nel mercato. Queste cifre dovrebbero essere abbastanza per farci cogliere l’importanza di accattivarsi le simpatie (e la fiducia) di questo segmento di mercato. Se vuoi avere più informazioni sulle differenze tra il comportamento di acquisto dei Millennials e quelli delle altre generazioni, ti consigliamo questo articolo di Forbes

Più della metà degli americani sono portati a giudicare l’eco-sostenibilità di un brand sulla base della reputazione dell’azienda produttrice in termini di politiche ambientali. In sintesi, i consumatori non sono disposti a credere ciecamente che un prodotto sia eco-friendly se non sono già convinti che l’azienda dietro al prodotto sia effettivamente green. I nuovi consumatori, in particolare i Millennials, cercano con sempre più interesse marchi che propongono prodotti ottenuti attraverso strategie di sostenibilità ambientale funzionali e radicate: in quest’ottica, riuscire a comunicare efficacemente le proprie politiche di sostenibilità diventa una
questione fondamentale.

In questo contesto, la piattaforma Quid ha analizzato circa 2.500 articoli pubblicati a partire dal 2017 concentrandosi su specifici brand e prendendo in considerazione parole chiave come “sostanibilità”, “ambiente”, “plastica riutilizzabile” e “cambiamento climatico”. Allo scopo di individuare le compagnie di maggior successo dal punto di vista della comunicazione, Quid ha scoperto dati davvero interessanti. Per leggere il report puoi cliccare qui.

Tenendo in considerazione il crescente ruolo del Millennials nelle vesti di decision-makers nel mercato di domani, le aziende dovrebbero iniziare sin da ora a coltivarli come clienti assicurandosi la loro fiducia. Comprendere chi sono realmente i consumatori Millennials e capire cosa vogliono veramente sta diventando sempre più importante, e la sostenibilità non può più essere considerata una questione trascurabile.